L’associazione Maladaptive Daydreaming Italia nasce per dare supporto a chi si riconosce nei sintomi del maladaptive daydreaming e per fornire informazioni corrette su questo disturbo psicologico.

E’ gestita da volontari ed ha soci in tutta Italia.

 

In questa pagina:

 

I nostri obiettivi

  • Entrare in contatto gli uni con gli altri
  • Fornire informazioni sul problema
  • Proporre attività di supporto
  • Ottenere un maggiore controllo sulla propria vita

I nostri strumenti

Prediligiamo uno stile chiaro e semplice per comunicare a tutti gli interessati informazioni corrette sul MD ed utilizziamo i social media come strumenti per aumentare la consapevolezza. 

L’associazione è gestita in larga parte da persone che lottano o hanno lottato con il MD, ma il suo team è composto anche da professionisti in continuo contatto con il mondo della ricerca.

 

Scopri di più:
Eventi e Servizi
Iscrizione all’associazione

 

Il nostro team

 

Il consiglio direttivo

Valeria Franco

Presidente

Counsellor & Marketing Manager

Valeria Franco, fondatrice del progetto MD Italia e della nuova associazione mondiale ISMD.
Si occupa marketing and communication specializzata in ambito culturale.
Laureata con master all’università di Padova in progettazione del turismo culturale; ha inoltre conseguito il diploma di Counsellor in dinamiche relazionali.

Aurora Rosa Surolli

Vice Presidente

Social Media & Community Manager

Aurora Surolli è entrata a far parte del progetto MD Italia sin dai suoi esordi. Coordina il gruppo Facebook e i social dell’associazione coinvolgendo il pubblico nella comprensione del mondo di questo disturbo.

 

Maria Barone

Vice Presidente

Pedagogista ed educatrice

Maria Barone ha conseguito laurea  magistrale in Psicologia e Scienze dell’Educazione, con specializzazione nella progettazione e gestione dell’intervento educativo nel disagio sociale. Si occupa dei progetti dell’associazione rivolti ai minorenni, ai genitori ed alla prevenzione.

 

 

Gruppo operativi: Supporto e comunicazione

Sara Spisto

Laureata in Psicologia

Sara Spisto ha conseguito laurea magistrale Psicologia Clinica dello Sviluppo presso l’Università di Padova. Si occupa della stesura, correzione e revisione del materiale informativo e tecnico dell’associazione, curando la correttezza scientifica delle informazioni.

Annalisa Milite

Psicologa

Psicologa abilitata, laureata in Psicologia dello sviluppo e dell’educazione, Annalisa Milite è specializzata nello studio dei sistemi e delle strutture sociali entro cui si sviluppa la psiche.

Si occupa della stesura, correzione e revisione del materiale scientifico dell’associazione.

Sara Giulianini

Coach

Scrittrice e formatrice di gruppi, esperta in comunicazione efficace e problem solving.  

Si occupa di scrivere nel blog dell’associazione, di curare i contenuti testuali dei social media e di organizzare e moderare la stanza del lunedì.

Sara Cafiero

Laureanda in psicologia

Sara Cafiero è laureanda alla magistrale di psicologia clinica presso l’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli.
Si occupa dell’account X dell’associazione.

Laura Gamberi

Laureanda in Pedagogia della prima infanzia

Laura Gamberi è l’autrice del logo dell’associazione. E’ un’artista ed illustratrice.

Laureanda alla facoltà di Educatore nei servizi per l’infanzia di Bologna, unisce questi suoi due grandi interessi: lavorare con i bambini e con l’arte.

Alessandro Re

Alessandro, programmatore per passione e per lavoro, è un mder da sempre.
Questo disturbo poche volte lo ha aiutato, molte volte lo ha frenato. Vuole mettere la sua esperienza al servizio degli altri.
In particolare, si occupa di organizzare e moderare la stanza del lunedì.

 

 

 

La nostra storia

Dal 2016, il Maladaptive Daydreaming in Italia

Aps Maladaptive Daydreaming Italia è un’associazione di promozione sociale nata nel settembre 2020 per dare una nuova veste al progetto Maladaptive Daydreaming Italia nato nel 2016 per volontà di Valeria Franco, oggi presidente dell’associazione. Il progetto è stato il primo in Italia a dare voce a chi soffre di questo problema nel nostro paese ed ha contribuito a divulgare l’esistenza di questo disturbo.

L’origine del progetto Maladaptive Daydreaming Italia

Il progetto Maladaptive Daydreaming Italia è nato per volontà di Valeria Franco. Valeria si occupa inoltre di divulgazione, in particolare nell’ambito dell’arte con il sito Salsa d’Arte  e lavora nel settore del marketing and communication e ha sempre svolto le attività per Maladaptive Daydreaming Italia a titolo volontario. Per l’associazione realizza dei video informativi, che trovate nel nostro canale, ed è in contatto con il Dr Somer e la Dr Soffer-Dudek.

Ex maladaptive daydreamer, sente fortemente l’esigenza di comunicare l’impatto di questo problema psicologico e la possibilità di “guarire”, riprendendo controllo sulla propria vita. Ha conseguito nel 2020 il diploma di Counsellor abilitato in dinamiche relazionali (riconosciuto da AiCo Counselling), allo scopo di avere competenze specifiche per gestire le attività dell’associazione e dare supporto ai soci.

Nel 2015, Valeria, resasi conto che non era presente alcuna informazione in lingua italiana riguardo il Maladaptive Daydreaming, è entrata in contatto con il professor Eli Somer dell’Università di Haifa  (che per ha primo identificato e codificato il disturbo alla comunità scientifica)  per raccogliere informazioni e suggerimenti ed iniziare una collaborazione che dura tuttora. Nel 2016 ha quindi creato il primo sito in lingua italiana dedicato a chi soffre del disturbo.

Il gruppo Facebook

Sempre nel 2016 Valeria ha aperto il gruppo Facebook che conta ad oggi più di 1400 partecipanti. In pochi mesi si è aggiunta Aurora Surolli, oggi vicepresidente dell’associazione e gestore della community. 

La nascita dell’associazione

Negli anni sempre più persone hanno inviato email di richiesta di aiuto e anche diversi psicologi e professionisti hanno scritto per richiedere informazioni. Valeria Franco ha quindi coinvolto Aurora Surolli e Berenice Valerio per rendere ufficiale il progetto tramite un’associazione di promozione sociale (APS).

Nel settembre 2020 è nata quindi APS Maladaptive Daydreaming italia, che raccoglie tutta l’esperienza fatta in questi anni. Nel 2021 Maria Barone viene eletta vice presidente ed inizia ad occuparsi dell’ambito giovanile e genitoriale. In poco tempo si è costituito il gruppo operativo, che raccoglie volontari decisi a dare il loro contributo al progetto.

 

Oltre l’Italia

Wildminds

Dal 2020 Valeria Franco gestisce wildminds.ning.com , la più vecchia community per il maladaptive daydreaming (nata nel 2009) e tuttora tra le maggiori community mondiali di Maladaptive Daydreamers, contando oltre 17.000 iscritti, a cui ha dat0 nuova e più moderna veste.

Scoprendo che stava per essere chiusa, ha contattato la fondatrice ed è subentrata nella gestione per salvare 11 anni di esperienze condivise e mantenere aperto questo spazio internazionale di condivisione. 

International Society for Maladaptive Daydreaming (ISMD)

Nel 2021 si è riunito un gruppo internazionale per fondare l’associazione internazionale per il maladaptive daydreaming, che avrà come presidente la dottoressa Nirit Soffer-Dudek e come consulente esterno il Professor Eli Somer. Valeria Franco è parte del board come responsabile per i media and communication.

 
 

 

 

Associati e partecipa alle nostre attività

In questa pagina puoi trovare come fare e perchè. Ti ricordiamo che l’iscrizione a questo sito equivale a richiedere la tessera associativa.

Se non vuoi associarti ma vuoi rimanere informata/o sul maladaptive daydreaming, puoi richiedere la nostra newsletter mensile.

Documenti dell’associazione

Qui puoi trovare il regolamento e lo statuto dell’APS Maladaptive Daydreaming Italia.

 

Oppure contattaci

Inviando il modulo accetti di condividere con noi le tue informazioni. NON divulgheremo i tuoi dati a terzi.
Translate »