Le nuove ricerche: esperienze nell’infanzia ed autopercezione

Maladaptive Daydreaming per la ricerca!

Due nuove ricerche universitarie portano luce sul maladaptive daydreaming:
Si indagano le esperienze negative nell’infanzia e l’auto-percezione

La nostra associazione si dedica da tempo alla diffusione di conoscenze sul tema del MD.
In questa pagina troverete due nuove ricerche appena avviate sul MD. È fondamentale partecipare alla ricerca per raccogliere quante più informazioni possibili sul MD; anche un semplice contributo di qualche minuto può fare una grande differenza per la ricerca.

 

Per far sì che il MD venga riconosciuto, abbiamo bisogno del vostro aiuto e sostegno, perché nessuno lo conosce meglio di chi lo vive!

 

La ricerca in collaborazione con l’Università degli Studi di Bologna

Autrice: Francesca Esposito, studentessa in Psicologia Clinica

L’obiettivo di questo studio è di indagare gli effetti diretti ed indiretti delle esperienze sfavorevoli infantili (fisiche e/o emotive) sul MD.

Lo studio ipotizza una relazione indiretta tra esperienze sfavorevoli infantili e MD.
Una maggiore presenza delle stesse si assocerebbe infatti a più alti livelli di attaccamento insicuro che, a sua volta, si allaccerebbe maggiori livelli di dissociazione, senso di vergogna, difficoltà nella regolazione delle emozioni ed, infine, maladaptive daydreaming.

Questa ricerca rappresenta un importante contributo per lo studio sul fenomeno del MD; in particolare, per comprendere in modo più chiaro l’eziologia della sindrome e i possibili fattori associati. 

Per partecipare alla ricerca, è richiesta la compilazione di un questionario online anonimo, della durata di circa 20 minuti.

Il link per poter compilare il questionario: 

Clicca qui per compilare

Il questionario può essere compilato da persone maggiorenni.

La ricerca in collaborazione con l’Université de Nîmes

Autrice: Marika Bocchetti, studentessa di Psicologia Clinica e Psicopatologia

Questa ricerca esamina il desiderio di sognare ad occhi aperti, la difficoltà ad evitarlo ed i legami con la nostra autopercezione ed i nostri desideri.

Lo studio verte principalmente sulla percezione di noi stessi e di ciò che desidereremmo essere.

In particolare, vuole indagare se la percezione della nostra capacità di affrontare potenziali difficoltà abbia un ruolo significativo nel sognare ad occhi aperti.

Per raccogliere i dati necessari, la ricerca propone una serie di domande a cui si risponde in modo anonimo, dalla durata di circa 15 minuti.

Il link per poter compilare il questionario: 

Clicca qui per compilare

Il questionario può essere compilato da persone maggiorenni.

È importante completare entrambi i questionari fino alla fine.
La vostra partecipazione sarà preziosa e molto apprezzata.

Grazie in anticipo per la vostra collaborazione!

Related Articles

Responses

Translate »